Allestimento Microcar Noire

 

Nei primi anni 2000 le minicar erano mezzi pensati esclusivamente per adulti senza patente. Performance su strada e design erano calibrati per questo tipo di utenza, che non richiedeva soluzioni all’avanguardia.

Varese Motors, attenta alle normative vigenti, notò che il codice della strada consentiva la guida delle minicar anche ai giovani a partire dai 14 anni: era dunque possibile dotare i ragazzi di un mezzo che garantisse sicurezza e autonomia anche nei mesi invernali e nelle giornate piovose. Mancava però il mezzo adatto.

Per testare la qualità e l’efficienza delle nuove minicar, il titolare della Varese Motors condusse un raid attraverso le dune del Sahara con due Microcar da lui opportunamente modificate.
Il successo dell’impresa rese evidente che le minicar, se potevano essere la “macchina del Tuareg”, avrebbero di certo potuto essere il mezzo dei giovani sulle strade italiane.

Alla successiva Convention Internazionale Microcar, tenutasi nel 2005 al Grand Hotel di Rimini, Varese Motors propose ufficialmente al Presidente del marchio francese l’intenzione di realizzare una Microcar destinata ai ragazzi, che coniugasse i più moderni sistemi di sicurezza con un look accattivante adatto ai giovani.

In pochi mesi di intenso lavoro prese forma nel garage della della Varese Motors la nuova Microcar MC1 Noire Série Limitée, un mezzo completamente riallestito e finalmente Young.

Per la prima volta venivano installati su una minicar accessori accattivanti – cerchi in lega, specchietti retrovisori con freccia integrata, tappetini ricamati a mano, interni in vera pelle -, un pack estetico sportivo – pinze dei freni rosso Porsche, griglie della calandra cromate -, una colorazione esclusiva – nero perlato appositamente realizzato e testato per la Noire -, dotazioni di sicurezza aggiuntive – fari antinebbia -, e un impianto stereo di altissima qualità, con Subwoofer da 700w.

 

Il prototipo della Microcar Noire Sériè Limitée 001 ebbe un successo immediato e in breve tempo arrivarono ordini da tutta Europa.
Il progetto proposto alla Microcar fu accettato e la Varese Motors, creata una rete di specialisti sul territorio, allestì a Varese un centinaio di Noire destinate ai mercati italiano, francese, spagnolo e olandese.

Da quel momento Microcar, presto seguita dagli altri principali marchi europei, estese la propria offerta ai teenagers, che oggi rappresentano la quasi totalità degli utilizzatori.  

Top